Chi siamo

Oggi come oggi il contesto di riferimento delle imprese è un ambiente internazionale e multilingue poiché le aziende italiane esportano prodotti e servizi all’estero.
Il sito internet diventa uno dei mezzi principali di diffusione del valore creato dalla propria impresa/azienda oltre a rappresentare una fonte d’informazione con cui si fa conoscere la propria attività ai consumatori stranieri.

La maggior parte degli utenti preferisce consultare siti tradotti nella propria lingua così da riuscire a comprenderne meglio i contenuti.

Competere in un mercato globale significa  fornire informazioni  e mezzi  per usufruire dei prodotti e servizi sul web in maniera corretta e comprensibile. Le aziende che desiderano aprirsi a un contesto internazionale devono tradurre i contenuti delle loro pagine web per rispondere alle esigenze del cliente/consumatore sia nazionale sia estero. È importante, perciò, avere un sito web multilingue.

L’agenzia di traduzioni Terni offre traduzioni da e verso le lingue europee e orientali con specializzazione verso le lingue coreana e spagnola.

L'agenzia si avvale della collaborazione di traduttori madrelingua per soddisfare ogni specifica richiesta di traduzione e assicurarne la correttezza sintattica.

Formazione professionale dei titolari dell'agenzia

-Laurea in Lingue e Civiltà Orientali presso l’università La Sapienza di Roma nelle lingue coreano e hindi 

-Laurea magistrale in Lingue e Civiltà Orientali presso l’università La Sapienza di Roma

-Certificazione Cambridge Universy PET per la lingua inglese

-Corso di avviamento alla lingua spagnola 

-Corsi di musica,danza e cultura indiana e mediorientale presso istituti privati

Servizi

Traduzioni e interpretariato con specializzazione verso la lingua coreana

Correzione testi e certificazioni

Traduzioni legali, giuridiche e legalizzate

Introduzione alla lingua e alla cultura orientale e coreana rivolta a laureandi, agenzie turistiche,industrie e privati

Traduzione di siti web

Preventivi gratuiti in giornata indicando nella richiesta il tipo di traduzione desiderata e l'eventuale urgenza.

News

Febbraio 2020
La Corea agli Oscar
Miglior film, miglior regista e migliore sceneggiatura originale. 
Sono questi i premi Oscar vinti dal regista sudcoreano Bon Joon-Ho ,oltre a un Golden Globe come miglior film in lingua straniera per il suo Parasite.
Indubbiamente un successo incredibile per questo regista che ha iniziato la sua carriera nel 2003 con il film Memories of a Murder basato su un fatto realmente accaduto e che lo pone all'attenzione del pubblico e della grande critica. Nel 2006 è la volta del campione di incassi The Host , presentato al Festival di Cannes, festival in cui Bon sarà presidente di giuria nel 2011.
Ma cos'è Parasite ?
E' la storia di una famiglia povera che si insinua nella vita di una famiglia ricca causando un'inevitabile tragedia.
Il New York Times lo ha definito "terribilmente divertente, quel tipo di film intelligente, generoso, esteticamente energico che annulla le stanche distinzioni tra film d'essai e film d'intrattenimento".
Bon usa la distinzione tra ricchi e poveri per mettere in luce tutte le disuguaglianze del sistema capitalistico moderno, dove anche chi è povero rinuncia a ogni moralità e solidarietà verso chi si trova nella sua stessa situazione pur di averne in cambio un minimo successo sociale che lo faccia arrivare al tanto odiato ma agognato mondo borghese.
Il cinema coreano è ormai conosciuto anche in Europa e si sta facendo sempre più strada anche in Italia grazie a registi come Bon Joon-Ho e Kim Ki-Duk che vincono premi importantissimi come mai nessun coreano prima di loro, presentando lavori sospesi fra critica sociale, violenza e humour.
Il successo del cinema coreano si inserisce perfettamente nella corrente dell'Hallyu , la passione per tutto ciò che riguarda la Corea che ha investito l'Occidente negli ultimi anni . Dalla K-beauty al K-pop passando per i K-drama, il cinema è solo l'ultimo arrivato in questa corrente inarrestabile di esportazione di massa di una originalissima cultura , quella di un popolo che è stato invaso, combattuto e annientato più volte nel corso della sua storia ma che , almeno in parte, è riuscito a riemergere e a far riemergere la propria identità più vera.


Gennaio 2020
Cinema coreano contemporaneo : Kim Ki-Duk

A differenza del cinema giapponese che aveva fatto la sua comparsa in Italia già nel secondo dopoguerra, quello coreano è passato quasi inosservato nel nostro paese fino agli anni '80/'90 quando venne scoperto il lavoro di Bae Yongkyun "Perchè Bodhidarma è partito per l'Oriente?" realizzato nel 1989.
Oggi invece assistiamo ad un crescente interesse per il cinema coreano dovuto anche alla cosiddetta Hallyu , la diffusione della cultura coreana di massa e in massa , che a partire dall'anno 2000 ha invaso non solo i paesi asiatici ma anche l'Europa.
Il rimpianto per il passato unitario, il senso di vuoto ed estraneità , la crudeltà insita nella vita dell'uomo sono quei temi che ritroviamo spesso nei registi coreani di oggi, particolarmente nelle opere di uno di loro, Kim Ki-Duk, il regista coreano più popolare in occidente.
La sua produzione da regista è piuttosto vasta sebbene si sia dedicato a girare 1-2 film all'anno con lunghe pause soprattutto nell'ultimo periodo.
I suoi lavori si distinguono per la ricorrenza di tematiche ed elementi forti e violenti che non sono mai fini a sè stessi ma inglobati all'interno di quella che è l'analisi dell'animo umano e la conseguente crisi d'identità dell'uomo contempoaraneo.
Tutte le sue opere hanno come protagonisti personaggi strani ed emarginati per i quali la violenza è l'unico mezzo conosciuto di esprimersi.
Ciò che da origine a questi personaggi così strani non è il male in sè stesso ma la sofferenza: essi sono stati feriti in passato e ne portano le cicatrici nei segni sul volto e nel mutismo, caratteristica fondamentale della filmografia di Kim.
Essi sono stati costretti ad esiliarsi dagli altri esseri umani rinunciando a qualcosa della loro umanità e cercano di riscattarsi negli unici modi che conoscono.
Come dichiarato dallo stesso Kim l'odio di cui parla non è rivolto specificamente contro nessuno, ma è la sensazione che egli stesso prova quando vede cose che non riesce a capire.
La cinematografia di Kim Ki-Duk si è evoluta nel corso degli anni non attraverso il cambiamento dei temi trattati ma nel modo in cui sono stati affrontati e possiamo senza dubbio ritrovare i motivi di questi cambiamenti nella mutata situazione sociale, nella nuova visione di una Corea modernizzata che combina aspetti tra loro contrapposti e contraddizioni irrisolte.
La tendenza alla modernità che mal si sposa con la tradizione, la modernizzazione e industrializzazione del paese e la conseguente cultura di massa sono quegli elementi che hanno contribuito a creare il suo cinema unendosi alle sue dirette esperienze di vita.
E' particolare come quasi nessuno critichi un qualsiasi film occidentale la cui storia si basi solo sulla violenza semplice e gratuita ma venga spesso fatta polemica su un regista come Kim che l'ha invece messa in scena con un preciso scopo, aprire gli occhi allo spettatore su quello che è davvero la realtà.
Le cose sono così, le persone vivono e soffrono e per tutto questo c'è una causa : la solitudine dell'uomo moderno.
Tra i vari premi , Kim ha vinto il Leone d'Oro a Venezia nel 2012.

Film consigliati :
L'Isola (2000)
Bad Guy (2001)
Primavera, Estate, Autunno, Inverno...E Ancora Primavera (2003)
La Samaritana (2004)
Ferro 3 (2004)
Time (2006)

Dicembre 2019
Il capodanno coreano

Il capodanno è un festeggiamento relativamente nuovo per i coreani : essi infatti , seguendo il calendario lunare , sono soliti festeggiarlo in altre date rispetto a noi . Da alcuni anni però è di moda festeggiare sia il Solnal il 
capodanno occidentale .

Una cosa che accomuna entrambi i festeggiamenti è la tradizione di andare a vedere la prima alba in riva al mare, per questo molte località balneari organizzano dei festival a tema. Ad esempio si può volare sulla bellissima isola di Jeju per il Seongsan Sunrise Festival o partecipare al Ganjeolgot Sunrise Festival famoso perché questa località a Ulsan è la prima da cui si vede il sorgere del sole.

Secondo tradzione inoltre a capodanno si mangia tteokguk zuppa di gnocchi di riso che si dice aiuti i bambini a crescere forti durante l'anno. La ricetta prevede che gli gnocchi siano cotti in un brodo di carne o verdure con l'aggiunta di salsa di soia e decorati con strisce di uova lesse e alghe.

I festeggiamenti comprendono anche giochi tradizionali e per chi vuole rimanere a Seoul è usanza partecipare al rituale che prevede che un cittadino suoni la campana Boshingak nella zona di Jongno.

Sebbene la Corea non sia considerata una meta classica per il capodanno le attività organizzate nella capitale sono molteplici e l'offerta grande e varia tra concerti, spettacoli e discoteche.

Può essere insomma una valida alternativa alle classiche mete turistiche invernali.


Giugno 2019 
Libro coreano del mese 

La Moglie Coreana di Min Jin Lee

Il libro di un autore coreano che segnalo questo mese è la saga famigliare La Moglie Coreana, ambientato durante l'occupazione della penisola coreana da parte dei giapponesi.
Una vicenda intensa incentrata sulla situazione particolare vissuta dai tanti coreani emigrati in Giappone durante l'occupazione a cui non venivano riconosciuti gli stessi diritti dei giapponesi pur essendo nati e vissuti in quel paese.
I questo romanzo siamo nella Corea dell'occupazione giapponese, negli anni '30 per la precisione.
La giovane Sunja è figlia di una locandiera e dopo essere stata sedotta da un potente yakuza ed essersi ritrovata incinta decide di sposare un pastore protestante , Isak, e trasferirsi con lui in Giappone.
Da qui prende avvio la sua storia e quella dei suoi discendenti, tra innumerevoli difficoltà dovute alla discriminazione verso i coreani, alla mancanza di soldi, alla guerra che scoppierà di lì a poco.
Sunja non lo sa ma Hansu , il padre di suo figlio, la seguirà da lontano per tutta la sua vita e quando ne entrerà a far parte - non invitato - porterà scompiglio e morte.
Cosa sarebbe successo se Sunja avesse deciso di non sposare Isak e di rimanere in Corea come amante di Hansu? Certo lui avrebbe provveduto a tutte le loro necessità e la loro famiglia non avrebbe patito tanti lutti ma di sicuro i valori che lei stessa con il suo esempio di madre infaticabile ha cercato di trasmettere ai suoi figli non sarebbero arrivati. 
Il sacrificio, la nobiltà del lavoro e della fatica e soprattutto l'orgoglio e l'onore per i quali i discendenti sono vissuti e morti le faranno accettare come giuste le sue scelte.
Tema centrale del libro è la situazione dei tanti coreani nati in Giappone durante e dopo il periodo coloniale : si trovano in un limbo, si considerano cittadini giapponesi ma non lo sono del tutto, non avendo gli stessi diritti dei nipponici; tornare in Corea non possono per via della complicata situazione del dopoguerra : non gli resta che tirare avanti cercando di mantenere la propria onestà contro ogni pregiudizio , anche quando ci si guadagna da vivere in modi che la gente giudica poco trasparenti.
I temi trattati nel libro sono molto interessanti anche per capirne di più sulla storia e la cultura asiatica .


Febbraio 2019

Perché tradurre il proprio sito web in spagnolo?
L'importanza della lingua spagnola nel mondo
Lo spagnolo, o castigliano, è una lingua appartenente al gruppo delle lingue romanze della famiglia delle lingue indoeuropee.

Secondo un' indagine di SIL International e dell' instituto cervantes, è la terza lingua piu parlata al mondo( dopo il cinese mandarino e l' inglese), con 500,000,000 di persone che la parlano. Il suo lessico è molto simile a quello dell' italiano(82%), e al portoghese (89%).  Ci sono 1. 400 milioni di madrelingua  in 20 paesi .

Lo spagnolo è lingua ufficiale o seconda lingua in 20 paesi europei, in Africa e a Nord, Sud e Centro America. Proprio cosi:  traslasciando Spagna e America Latina , lo spagnolo è lingua ufficiale nella Guinea  Equatoriare  e nel Sahara  Occidentale, una minoranza importante è presente anche in Gibilterra , Belize, Andorra  e Stati Uniti. Anche se i dati variano, le stime indicano che lo spagnolo è prima o seconda lingua parlata da circa 45 milioni  di persone, e questo la rende una delle lingue più parlate al mondo.

Importante per gli affari

Lo spagnolo è importante anche per gli affari, infatti è una delle lingue ufficiali dell' Unione Europea, delle Nazioni Unite, dell' Organization of American States e dell' Union of South American Nations. Questo permette il fiorire d'investimenti e rapporti d'affari in tutti i continenti.

Negli Stati Uniti, gli ispanici sono la più grande minoranza e rappresentano per le aziende  la percentuale maggiore del potere d' acquisto del paese. Nel Regno Unito  invece, è stato dimostrato che una mancanza di abilità linguistiche e in particolare la mancata conoscenza dello spagnolo è costato all' economia inglese circa il 3,5% del PIL. Infatti  il rapporto  del British  Council Language for the Future ha identificato lo spagnolo come una delle lingue più importanti dopo la Brexit.



Dicembre 2018

Il Natale in Corea del Sud

Il Natale si avvicina : ma come si festeggia il Natale in Corea? 
In Corea la percentuale di credenti cristiani è molto bassa e da ciò deriva il fatto che questa festa sia sentita in maniera completamente diversa rispetto all'Italia. 
Il Natale in Corea infatti,pur essendo caratterizzato dalle classiche luminarie e decorazioni tipiche di ogni altro paese occidentale,è tipicamente una festa per coppie, una sorta di pre-San Valentino, tanto che per i più giovani è d'obbligo trovare una fidanzata con cui trascorrere questa giornata nei mesi immediatamente precedenti, perché ritrovarsi da soli è percepito come qualcosa di veramente brutto!
Di sicuro il clima di festa è completamente diverso rispetto a quello a cui siamo abituati noi in Italia, tanto che gli italiani che risiedono in Oriente cercano di tornare a casa in questo periodo per stare in famiglia.
A chi di noi è appassionato di Corea e Oriente pur vivendo per la maggior parte del tempo in Italia però può far piacere ricevere qualche dono ad hoc: negli anni noi abbiamo regalato o ricevuto tante cose ma per non andare fuori tema con l'argomento di questo sito questo è il momento buono per farsi regalare una grammatica per iniziare a studiare o approfondire una lingua orientale: Coreano, Giapponese , Cinese o magari una lingua europea che non abbiamo avuto la possibilità di studiare a scuola, c'e solo l'imbarazzo della scelta quando si tratta di studi linguistici.
Per chi volesse approfondire l'argomento su quali siano i testi migliori da regalare o farsi regalare rimaniamo a disposizione per un consiglio!
Buone Feste!

Dove siamo

L'agenzia è situata a Terni in via Renato Botondi.
Si riceve su appuntamento .

Contatti

Autorizzo il trattamento dei dati personali per l'erogazione del servizio richiesto, secondo l'informativa resa ai sensi dell'art. 13 Dlgs. 196/2003 e dell'art. 13 del Reg. UE 679/2016, che dichiaro di aver letto e accettato.

Top